giovedì 16 febbraio 2017

VITA DOPO IL PARTO

Dialogo tra due feti gemelli ..una bellissima similitudine tra la vita dopo il parto
 e ...





Per info su yoga bimbi didiap@gmail.com

 www.apnu.it

 www.sy-nergie.it

venerdì 27 gennaio 2017

BIOPSICOFONICA TELECOLOR 26 - 1- 2017

Sappiamo tutti che i ritmi della società attuali sono innaturali e causano svariati problemi alla salute umana, primo tra tutti lo stress. Per far fronte a questa situazione ci si dedica ad attività benefiche come yoga e meditazione, sport, palestre e massaggi, gite nella natura, vacanze e altro. Ognuno a modo cerca una soluzione ai disturbi e ai sintomi del “mal d’ansia”. Che la musica sia rilassante è noto, ma cosa direste se qualcuno vi proponesse un bel massaggio sonoro? La Biopsicofonica propone una soluzione musicale al problema. Questa disciplina si occupa di capire come il suono interagisce con il corpo e come può essere utilizzato per il benessere della persona. PER INFO LOKATIITA@GMAIL.COM

martedì 3 gennaio 2017

FORMAZIONE PER DIVENTARE INSEGNANTE DI YOGA DEI BAMBINI

Invito alla formazione per diventare insegnanti di Yoga dei bambini secondo il metodo BimbinYoga di Didi Ananda Paramita. Corso organizzato da ASD Sy-nergie affiliata CSEN ( CONI). 

Per info sy-nergie@hotmail.com e didiap@gmail.com


lunedì 13 giugno 2016

PARMA ETICA 2016 - LOKATIITA COMPANE TIBETANE E GONG




Le campane tibetane sono strumenti originari del Tibet, Nepal e India, ma vengono prodotte anche in altri paesi come Cina, Giappone e Corea; i primi esemplari però sono senza dubbio stati prodotti in Tibet, nella regione Himalayana anche se la storia è ancora avvolta dal mistero.
Il suono emesso cambia in base a diverse caratteristiche della campana quali la proporzione con cui sono presenti i vari componenti metallici, lo spessore e la forma della campana stessa.
I sette metalli sono quelli base, ma per esempio in una campana tibetana conservata al British Museum sono stati analizzati e trovati ben 12 metalli: argento, nichel, zinco, rame, cadmio, arsenico, ferro, antimonio, stagno, piombo, cobalto e bismuto.
L’esatta ricetta per ottenere la lega originale è tutt’oggi un mistero e i dibattiti sono ancora molto accesi.

Ancora oggi le campane tibetane sono utilizzate nella tradizione lamaista nei monasteri per cerimonie e meditazione grazie alla loro capacità di riprodurre correttamente il suono dell’OM.
L’utilizzo è semplice da spiegare, ma richiede un po’ di pratica per riuscire a suonarle bene, quindi non abbattetevi se non riuscite subito.
La ciotola va impugnata nella mano sinistra tenendo a contatto con essa tutte e cinque le punte delle dita; in questo modo consentirete alla campana la massima vibrazione fisica e da un punto di vista zen rappresenta l’energia femminile Yin (campana) sostenuta dalle cinque “buddhità”, manifestazioni del Buddha; i sette metalli rappresentano invece i pianeti e quindi il cielo (yang). (approfondisci la teoria yin-yang)
Da questa posizione impugnate con la mano destra il bastoncino  e cominciate a farlo scorrere sul bordo della campana: dopo qualche giro (quindi non immediatamente) e tentativo con più o meno pressione (iniziate proprio sfiorando e poi aumentate) sentirete la vostra campana suonare.
Adesso che siete riusciti a farla suonare più o meno bene, provate a portarla all’altezza del cuore (più precisamente al chakra del cuore) e continuate col movimento facendo girare il bastoncino in senso orario e con la mano destra: delle sensazioni molto particolari potrebbero avvolgervi in quanto state mettendo in relazione l’energia sonora della campana con quella del cuore.
La cosa migliore è fare un corso con un maestro esperto che possa guidarvi nell'apprendimento.

PER INFO lokatiita@gmail.com